professional-ottica2-720x380-1

Cosa comporta non correggere il difetto visivo, e progressivo si progressivo no

Intervista a Francesco Bandello, direttore della clinica oculistica del San Raffaello di Milano, dalla giornalista scientifica Michela Vuga.

Lug 08, 2019

Uno studio epidemiologico, condotto recentemente in Europa, ha dimostrato come, tra tutte le cause di perdita di acuità visiva, quella più importante è l’ametropia: ciò significa che un grande numero di persone con un’acuità visiva ridotta non mette gli occhiali e questo rappresenta la causa principale dell’abbassamento della vista, più della cataratta e della degenerazione maculare senile, ad esempio – ha detto l’oftalmologo davanti a una platea attenta e rappresentativa della filiera della vista e della visione – Il risultato è sorprendente, soprattutto per un continente evoluto come l’Europa. Le donne, inoltre, risultano quelle che maggiormente non adottano una correzione visiva, a conferma dell’influenza del fattore estetico e della scarsa accettazione di dover portare occhiali correttivi, soprattutto in caso di presbiopia».

Per poter avvicinare i propri pazienti all’occhiale e alla necessità di indossarlo per vedere meglio, Bandello ha affermato di operare una strategia di convincimento facendo leva sul fatto che il soggetto vedrà meglio e avrà così una qualità di vita migliore.

Poi il tasto dolente: i premontati, che risulterebbero spesso indicati dall’oculista ai propri pazienti come prima soluzione, a sfavore di una montatura con multifocali. «Più del 50% degli ottici, secondo il sondaggio effettuato da b2eyes, ritiene che il mercato italiano delle progressive non ottenga risultati perché l’oculista le sconsiglia ai propri pazienti – ha incalzato Vuga – Qual è la sua opinione su queste lenti?». Bandello ha precisato di non poter vivere senza le proprie multifocali e di non avere la percezione di questo comportamento da parte dei suoi colleghi. «Non conosco nessun oftalmologo che sia contro l’impiego delle progressive o che abbia un atteggiamento di scetticismo nei loro confronti – ha precisato il medico oculista

Forse ci sono alcune categorie di pazienti, come quelli molto avanti con l’età, cui è meglio sconsigliarle, soprattutto se non le hanno mai portate, perché, in generale, sono meno disponibili agli adattamenti rispetto al quarantenne o al cinquantenne che iniziano a usarle: per questi ultimi non ho dubbi nel spingerli verso le progressive».

Sul palco del Progressive Business Forum è poi salito Danilo Mazzacane, segretario generale di Goal, che ha sottolineato la difficile situazione in cui deve esercitare l’oculista italiano, per via della scarsa disponibilità in ambito sanitario pubblico di strumentazione all’avanguardia. «Il medico è in difficoltà nel rapporto con il paziente e spesso non è in grado di effettuare su di lui un’analisi accurata e di considerarlo come una persona con le proprie necessità – ha sottolineato Mazzacane – È, quindi, necessaria una collaborazione fra oftalmologo e ottico per supportare l’informazione e l’educazione ai cittadini al benessere e alla propria salute visiva.

Fonte:  b2eyes

 

aa3

Problemi di vista? adesso puoi giocare a calcio con gli occhiali graduati.

E non solo calcio, ma anche tennis e corsa.

Montature  da assemblare lenti graduate infrangibili, sottili e antiriflesso.Fascia regolabile, frontale in nylon, ha un sistema di ventilazione che rallenta il processi di appannamento.Montando lenti correttive, il prodotto rientra nella Direttiva Europea 93/42 CE relativa a “dispositivi medici” al pari dei tradizionali occhiali da vista.Misura-ponte-calibro

small 20-47

medium 21-49

large 22-51

x large 23-53

xx large 23-55

possibilità di colori: blu-silver-grey-red

Offerta on line – € 80.00  – occhiale sport + lenti graduati antiriflesso fino a corr. + – sf 4.00 cil 2.00.

info: professional.ottica@virgilio.it

colombo_padova_2018_nl

Sesto Meeting di Ottica e Optometria

La giornata di studio, dedicata ad approfondire il tema “Medici Oculisti & Ottici Optometristi in un’ottica di confronto”, si è conclusa con un bilancio positivo sotto molteplici punti di vista, a partire dalla soddisfazione espressa dalle aziende che hanno supportato il convegno sino al numero di partecipanti, oftalmologi e ottici.

Nov 28, 2018

«Non ci aspettavamo una tale affluenza, soprattutto da parte degli ottici, perché il meeting (nella foto) si è svolto di venerdì rispetto al tradizionale lunedì: questa scelta, fatta per favorire la partecipazione degli oftalmologi, non ci ha per niente penalizzato, a testimonianza del fatto che cambiare è un rischio ma premia – commenta a b2eyes TODAY Renzo Colombo, presidente di Federottica Padova, promotrice del simposio – Siamo abbastanza soddisfatti anche della presenza degli oculisti, che hanno dimostrato grande apprezzamento per l’evento e per l’argomento scelto. Durante la giornata, sono intervenuti per portare il saluto delle rispettive associazioni Andrea Afragoli presidente di Federottica, Carlo Cavalli numero uno di Federottica Veneto, Emanuele Mignini neopresidente di Sopti, il segretario di Aloeo Bruno Garuffo, Luca Salasnich presidente del corso di laurea in Ottica e Optometria dell’Università di Padova, oltre che il numero uno di Eurok Marino Formenti e il direttore del centro oculistico San Paolo di Padova Alessandro Galan, che erano anche tra i relatori.

Dopo gli interventi iniziali, tre sono state le grandi tematiche affrontate: Ortocheratologia, Lenti rigide a grande diametro e Lenti oftalmiche multifocali, di fronte a una platea molto attenta e che alla fine ha posto numerose domande. «In questo congresso, più che declinare il rapporto tra ottico e oculista sotto il profilo teorico delle competenze, si è affrontato su un piano più concreto alcune tematiche su cui esistono diversi punti di vista, e perplessità, da parte delle due professionalità – aggiunge Colombo – È stato un dialogo molto proficuo e con Galan ci siamo lasciati con l’auspicio di continuare su questa strada insieme, cercando di creare altre occasioni di confronto anche nel quotidiano. La conoscenza porta a superare pregiudizi e ad abbracciare nuove opportunità, che poi sono di interesse per le persone, a beneficio di quanti hanno necessità di risolvere determinate problematiche visive».

N.T.

 

anziano_guida_nl

Cataratta: pericolo anche nella guida.

Matthew B. Schlenker e i suoi colleghi dell’Università di Toronto hanno condotto un’analisi longitudinale per valutare se la chirurgia della cataratta fosse associata a una riduzione di incidenti stradali gravi in cui il paziente era il conducente. Analizzando le schede di 559.546 pazienti di età superiore a 65 anni, i ricercatori hanno scoperto che ci sono stati 4.680 incidenti durante il periodo di tre anni e mezzo precedenti l’intervento e 1.200 incidenti durante l’anno successivo, con una riduzione del 9% per ogni anno. Per quanto piccola, questa differenza è statisticamente rilevante. Non ci sono state, invece, riduzioni significative di altri eventi, come incidenti stradali in cui il paziente era un passeggero o un pedone. Secondo gli autori, questo studio suggerisce che la chirurgia della cataratta sia associata a una moderata diminuzione del rischio di un grave incidente stradale come guidatore, che ha potenziali implicazioni per mortalità, mobilità e costi per la società.

«Nella realtà italiana questo significa che l’attuale allungamento dei tempi di attesa per l’intervento di cataratta si potrebbe tradurre non solo in un semplice disagio per le persone che vedono male, ma anche in un aumento dei costi economici e sociali derivanti da incidenti stradali – commenta a b2eyes TODAY Laura Boccardo, docente di optometria presso l’Irsoo di Vinci – Un ulteriore aspetto interessante della ricerca in questione sarebbe stato verificare se i soggetti coinvolti negli incidenti portassero delle correzioni ottiche adeguate: la visione cambia molto rapidamente nel periodo precedente l’intervento, per cui ottici e optometristi possono avere un ruolo cruciale nel migliorare le condizioni di sicurezza di queste persone, con controlli frequenti che garantiscano la migliore correzione visiva possibile, compatibilmente con l’aggravarsi della patologia».

 

_dsc0009-copia-2

Ottobre 2017: controllo visivo gratuito nel mese della vista.

Ottobre mese della prevenzione della vista; in tutti i centri ottici sarà possibile effettuare il controllo dell’efficienza visiva, dove ottici-optometristi valuteranno le soluzioni visive più idonee, per gli occhiali e la contattologia.

L’esame visivo dell’Ottico-Optometrista, figura appartenente al mondo sanitario, è di sicura affidabilità per la valutazione dello stato refrattivo dell’occhio per determinare, parametri ottici e correttivi.

Controlli periodici sono importanti, perché la vista è un bene prezioso.

Professional Ottica, esperienza e professionalità.

 

21291032_1646335065386150_1485779664_n

Professional Ottica, per i bambini!

Tutto pronto per la scuola…. e gli occhiali??

Professional Ottica ha pensato ai più piccoli, che necessitano di un’attenzione particolare in un momento di crescita e cambiamento di correzione; una promozione studiata e dedicata all’acquisto del nuovo occhiale da vista (montatura + lenti). Oltre allo sconto usufruito, avranno diritto ad una sostituzione gratuita delle sole lenti, entro agosto 2018, per rottura o danneggiamento, ovviamente la stessa correzione. Nuovi arrivi nelle montature, e massima qualità nelle lenti. Da zero a 12 anni.

Regolamento all’interno del negozio.

21291032_1646335065386150_1485779664_n

15240139_1333869286632731_1715478319_n

Natale con noi … il buono è per voi!

Natale con noi … il buono è per voi!

30 euro spesi – 30 euro regalati.

Per tutto il mese di dicembre, oltre il controllo dell’efficienza visiva gratuita, spendendo almeno 30 euro, riceverai in regalo un buono sconto da 30 euro, da utilizzare a fronte di una spesa minima di 150 euro (al netto dello sconto usufruito) per l’acquisto di occhiali da vista o sole

Vedi il regolamento interno.

pagine2

Ottobre mese della prevenzione e della convenienza.

Ogni anno il nostro contributo al MESE DELLA VISTA, è un invito per un controllo gratuito per tenere sempre sotto controllo la propria efficienza visiva. Abbiamo riservato a coloro che si presenteranno per il mese della prevenzione del benessere visivo, una straordinaria offerta: l’acquisto di un occhiale completo qualsiasi marca, con montatura e lenti sottili antiriflesso*, uno sconto del 40% e un omaggio a scelta tra una coppia di lenti antiriflesso o coppia lenti graduate da sole, o coppia di lenti da vicino, sempre della vostra correzione. Cosa aspettate!!!!!!

Date il codice promozione: A20 prevenzione.

Per l’offerta, se siete distanti, mandate una email a professional.ottica@virgilio.it;  anche per un preventivo! Vi risponderemo per tutte le vostre richieste.

www.professionalottica.it

*correzione sf +/-4  cil 2

_DSC2727 copia

Vai…. paghi 1 prendi 5 – montatura con clip -

Vedi il breve filmato per valutare la resistenza e elasticità della montatura e l’applicazione veloce e facile dei clip.

 

www.professionalottica.it

Straordinario occhiale da vista per Lui e per Lei, che si trasforma con ben altre quattro funzioni; La montatura in diverse forme, monterà le tue lenti graduate sottili ad alto indice con antiriflesso (1), avrai inoltre 4 aggiuntivi, con attacco invisibile e immediato, per scopi diversi e specifici (2-3-4-5). Ma andiamo nel dettaglio.

  1. Montatura a tua scelta nelle cinque diverse forme (vedi foto allegate), con lenti bianche antiriflesso marca Syncrony by Carl Zeiss Vision, graduate con alto indice (1.6 o 1.67 fino ad una correzione somma 6, sf+cil)

  2. Polarized lens, lenti scure 80%, grigio polarizzate indicato in situazione di luce intensa. Trasmette tutti i colori senza cambiarne la percezione.

  3. Mirror polarized lens, lenti flashing (specchiate) per immagini chiare per una perfetta visione, lenti che filtrano in maniera selettiva la fascia cromatica cui l’occhio umano è più sensibile, lasciando entrare la “luce buona”, filtrando la “luce dannosa”.

  4. Office lens, la tecnologia del controllo della luce blu, la lente perfetta per l’utilizzo in casa e in ufficio. E’ indicata per coloro i quali passano molte ore davanti ad un monitor, in quanto aiuta a ridurre il riverbero generato dalla luce artificiale e a migliorare il confort visivo.

  5. Driving lens, migliorano il contrasto, riducono i riflessi e garantiscono la migliore definizione per la guida in condizione di luce scarsa o notturna. Ideali in condizioni di tempo nuvoloso, foschia o nebbia, il confort visivo è altissimo in quanto il giallo migliora il contrasto tagliando la luce blu che sfuoca l’immagine.

La montatura resistente e leggera (10 grammi), è costruita con un polimero leggero e flessibile in grado di resistere a qualsiasi tipo di deformazione. Data la sua particolare resistenza e leggerezza è utilizzata anche nel settore aeronautico e biomedicale.

I filtri protettivi rispondono ai requisiti essenziali di sicurezza previsti della Direttiva Europea 89/686 CEE e successive revisioni e sono conformi allo standard EN-ISO-12312-1. Assistenza e ricambi per 2 anni( vedi regolamento).

Per info: email professional.ottica@virgilio.it ,allegando la prescrizione del medico oculista.

Vedi le foto per scegliere il modello.

_DSC2727 copia _DSC2733 copia A207 NERO A207 AB207 AC207 B221 BLU O NERO BA221 BB221 BC221 C220 BROWN CA220 CB220 CC220 D225 BLU O NERO DA225 DB225 DC225 DD225 E206 NERO EA206 EB206 EC206 ED206 F206 NERO FA206 FB206 FC206 G221 NERO GA221 GB221 GC221